Lettera Apostolica "Scripturae Sacrae affectus"

Papa Francesco ha voluto dedicare a san Girolamo la Lettera Apostolica Scripturae Sacrae affectus nel XVI centenario della morte di questo Padre della Chiesa. Il pontefice ci ricorda la centralità dello studio della Scrittura e della Teologia a servizio degli altri e ci presenta Girolamo come guida per gli studiosi di oggi.

La Lettera contiene anche un riferimento al nostro Istituto che ci incoraggia a continuare la nostra missione accademica in comunione con la Chiesa e in dialogo permanente con il mondo:

 

"Se, come insegna la Dei Verbum, la Bibbia costituisce «come l’anima della sacra teologia» e come il nerbo spirituale della pratica religiosa cristiana, è indispensabile che l’atto interpretativo della Bibbia sia sorretto da specifiche competenze. A questo scopo servono certamente i centri di eccellenza della ricerca biblica (come il Pontificio Istituto Biblico di Roma, e a Gerusalemme l’École Biblique e lo Studium Biblicum Franciscanum) e patristica (come l’Augustinianum di Roma), ma anche ogni Facoltà di Teologia deve impegnarsi affinché l’insegnamento della Sacra Scrittura sia programmato in modo da assicurare agli studenti una competente capacità interpretativa, sia nell’esegesi dei testi, sia nelle sintesi di teologia biblica"

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Leggi di più